15086325_10211089151574115_218479022_nDa sempre nel mondo agricolo vi è la tradizione antica di benedire i lavoratori dei campi e le loro terre in autunno ringraziando il Signore per il raccolto dell’anno precedente.

Nel 2016, in occasione della 66° Giornata Nazionale del Ringraziamento, l’arcidiocesi di Messina Lipari e S.Lucia del Mela, tramite l’ufficio diocesano dei problemi sociali del lavoro, della pace e del creato diretto da padre Sergio Siracusano, ha dato vita a tre giornate dedicate al tema abbracciando sia il lato ionico che quello tirrenico della nostra provincia Messinese. Il 13 novembre nel comune di Francavilla di Sicilia ed il 19 e 20 novembre in quello di Rodì Milici. Il tema di quest’anno è: «Tu fai crescere l’erba per il bestiame e le piante che l’uomo coltiva per trarre cibo dalla terra (Sal 104, 14)», in sinergia con la FAO che ha voluto dedicare l’anno 2016 ai legumi.

Francavilla di Sicilia è uno dei paesi che si trovano lungo la Valle Alcantara. Un luogo caratterizzato dalla bellezza generata dall’incontro tra acqua e fuoco, dove le rocce di origine vulcanica sono state plasmate in modo unico dall’acqua del fiume Alcantara che fornisce acqua potabile e per l’irrigazione a moltissimi comuni fino alla città di Messina.

Rodì Milici è un paese dalla terra generosa di antica tradizione agricola dislocato lungo un territorio che un tempo veniva coltivato a grano, due luoghi che ci raccontano come in passato tutte le popolazioni che sono venute a colonizzare la Sicilia non venivano per conquistarla ma per nutrirsi, svilupparsi, crescere ed incantarsi.

Dai tempi pagani al cristianesimo la terra e l’uomo hanno cambiato prospettiva, non più terra divinità madre da venerare ma terra dono di Dio e sorella in quanto creatura come noi, una sorella generosa che dona frutti e nutre gli animali che alleviamo. In Sicilia è presente il 25% della biodiversità sparsa per il mondo e la provincia messinese è ricca di bellezza, di storia e prodotti della terra antichi e unici per fragranza, ma oggi i campi sono abbandonati, molti luoghi di interesse artistico e storico sono chiusi e trascurati e, anacronisticamente, i nostri giovani vanno lontano da questa terra ricca per cercare lavoro altrove.

L’ufficio diocesano dei problemi sociali e del lavoro con questa giornata vuole portare alla luce le risorse della terra e le energie di maestranze e professionalità presenti sul nostro territorio dedicando la Giornata Nazionale del Ringraziamento alle famiglie ed ai bambini per educare al il rispetto della terra ed a quella forma di “ecologia integrale espressa da papa Francesco nell’enciclica “Laudato Sì”, ma anche ai produttori del settore agroalimentare con l’ esposizione dei loro prodotti ed invitando esperti e docenti universitari delle materie agrarie che daranno vita ad un percorso di formazione e informazione.

Il 13 novembre a Francavilla si sono  riuniti molti movimenti ed associazioni d’impronta cristiana che hanno portato la loro testimonianza e sono stati presentati i lavori artistici dei ragazzi dell’oratorio assieme alle testimonianze degli agricoltori locali. Successivamente vi è stata la celebrazione della Santa Messa presieduta dal parroco, Padre Gennaro Currò.  E’ seguito un pranzo organizzato da giovani ristoratori locali, il cui ricavato è stato devoluto al Comune terremotato di Amatrice. Per pomeriggio è stata allestita all’esposizione dei prodotti agroalimentari e delle opere degli artisti del luogo, mentre si tenevano dei laboratori ludico didattici dedicati a bambini e famiglie, Infine l’unità cinofila della protezione civile ha dato una breve dimostrazione educativa dei loro intervento in caso di calamità.

Il 19 novembre a Rodì Milici alle ore 17,30 si terrà un Convegno dal titolo: “La terra e i suoi frutti: custodire e promuovere”, a cui parteciperanno diversi professori delle facoltà di agraria di Messina ed il sottosegretario al Ministero delle politiche agricole Giuseppe Castiglione, a seguire saranno allestiti gli stands delle aziende agricole e della attività gastronomiche del comprensorio. Domenica 20, invece, sarà celebrata la Santa Messa, presieduta dall’Amministratore Apostolico Mons. Luigi Benigno Papa e dal parroco Giuseppe Zanghì, nel pomeriggio si effettueranno visite guidate all’Oleificio e all’Antico Palmento.

Sabrina Assenzio

https://www.europamediterraneo.it/wp-content/uploads/2016/11/15086325_10211089151574115_218479022_n.jpghttps://www.europamediterraneo.it/wp-content/uploads/2016/11/15086325_10211089151574115_218479022_n-150x150.jpgSabrina AssenzioAttualitàagricoltura,Diocesi di Messina,Francavilla di Sicilia,Messina,Rodì MiliciDa sempre nel mondo agricolo vi è la tradizione antica di benedire i lavoratori dei campi e le loro terre in autunno ringraziando il Signore per il raccolto dell’anno precedente. Nel 2016, in occasione della 66° Giornata Nazionale del Ringraziamento, l’arcidiocesi di Messina Lipari e S.Lucia del Mela, tramite l’ufficio...Cultura e Approfondimento