La notizia è nota. La riassumiamo per chi se la fosse persa. Una delle più grandi navi portacontainer esistenti al mondo, la Ever Given, della compagnia Evergreen Marine e battente bandiera panamense, 400 metri di lunghezza, 59 di larghezza e 33 di altezza, per un peso di 220 mila tonnellate, si è incagliata durante l’attraversamento del canale di Suez, il 23 marzo, ponendosi di traverso e rendendo impossibile il transito alle altre navi.

I tempi per il disincaglio sembrano essere lunghi e sono già centinaia le navi in attesa nel Mar Rosso, mentre un certo numero sta già facendo rotta verso Capo di Buona Speranza in quanto il periplo dell’Africa è l’unica alternativa – più lunga e costosa – per raggiungere i porti di destinazione.

Per capire la portata del problema basti considerare che il 12% del commercio mondiale – tra cui il 7% del commercio petrolio, che in conseguenza dell’evento ha già fatto registrare un aumento del prezzo del 5% – transitano da questa via marittima, così come anche il 40% dell’import-export marittimo italiano e l’approvvigionamento di molti settori produttivi europei. I danni economici sono stati calcolati in almeno 9,6 miliardi di dollari per ogni giorno di blocco.

Inoltre nella giornata del 27 marzo avrebbe dovuto attraversare il canale la portaerei statunitense USS Dwight D. Eisenhower, mentre poche ore prima dell’evento che ha interessato la Ever Given, poco più a sud, nella zona settentrionale del Golfo di Suez, la petroliera russa Kola, diretta nel Mediterraneo, si era scontrata con la nave inglese Ark Royal, che faceva rotta verso Singapore.

Restano intanto poco chiare le cause dell’incidente sul quale sono aperte le indagini: imperizia umana, eventi naturali avversi, come da versione ufficiale, oppure altro?

Luca Basilio Bucca

Di Luca Basilio Bucca

Siciliano, avvocato, lavora nell’ambito delle politiche attive del lavoro, ha anche approfondito lo studio della bioetica conseguendo un master in bioetica e sessuologia. Impegnato nell'associazionismo e in attività civico-culturali, è stato relatore in numerose conferenze sui temi del diritto, della bioetica, della famiglia, della Dottrina Sociale della Chiesa e dell'attualità politico-sociale, ha partecipato a progetti sulla legalità per gli studenti delle scuole medie superiori in varie città siciliane e si è occupato di attività di promozione e presentazione di produzioni editoriali. Ha curato una rubrica di approfondimento su Radio Tindari e suoi articoli sono stati pubblicati su quotidiani, periodici e riviste culturali. Cura il blog "Il fiammifero".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *